Il Progetto del vento

Sport per dialogare

Il Progetto del Vento è un’associazione senza scopo di lucro nata negli anni duemila dall’idea di Michele Murelli, fisioterapista milanese, che ha voluto coniugare la sua passione per la vela alla sua professione di fisioterapista. L’obiettivo della nostra associazione è quello di costruire esperienze di integrazione umana e sociale: creare occasioni di incontro tra persone che vivono disagi fisici, psichici, sociali e non.

Le nostre attività prevedono gite giornaliere, sia infrasettimanali sia nei week end, o piccoli periodi di vacanza a zonzo per i nostri mari. Ci rivolgiamo sia ai nostri associati sia ad altre associazioni, nell’ottica di una collaborazione articolata tra realtà che hanno obiettivi simili al nostro. Da ormai diversi anni abbiamo cominciato a collaborare anche con aziende specializzate in corsi di coaching e tutoring aziendale, offrendo programmi di team building a varie aziende e realtà lavorative. Anche in questo caso la barca a vela diventa lo strumento attraverso cui rafforzare e sviluppare la crescita dei vari gruppi di lavoro.

Ultime notizie

Buona Pasqua…!

Cari Amici, presto a veleggiare, arrampicare e magari a sciare potremo tornare, oggi una Serena Pasqua a tutti voi vogliamo augurare!Quando questa tempesta cesserà,il vento in poppa finalmente soffieràe Filavento[…]

Read more
12 Aprile 2020 0

Attività sospese

Le attività del Progetto del Vento sono tutte momentaneamente sospese. Appena possibile torneremo ad organizzare gite sulla neve, veleggiate e arrampicate in parete! Anche noi raccomandiamo a tutti i nostri[…]

Read more
12 Marzo 2020 0

Buon Natale e Sereno 2020

Cari Amici, siamo quasi arrivati alla fine del 2019, ed è arrivato il momento di ringraziare davvero di cuore tutti voi che anche quest’anno ci siete stati vicini e ci[…]

Read more
20 Dicembre 2019 0

Diario di Bordo

A bordo nessuno è mai stato solo passeggero, tutti hanno collaborato nel governare e, a rotazione, interpretato i diversi ruoli, così da comprendere le competenze e relative difficoltà che ognuno deve affrontare durante la navigazione.

Mara

Il maltempo si può controllare, bisogna avere il sole dentro! I ragazzi ieri lo hanno dimostrato! Bellissima uscita.

Fabio

Nella vita, così come nella vela, l’importante è avere sempre un punto fisso al quale si vuole arrivare. Non importa quanta fatica e quante “sbandate” ci saranno, l’ importatante è “dominare” il vento.

Debora

E’ sempre così, qualunque disciplina si stia trattando: curiosità, voglia di mettersi alla prova, nuove amicizie e, perché no, anche un po’ d’ adrenalina. […] Non manca poi, certamente, l’ aspetto relazionale. Tra una “scalata” e l’ altra, infatti, scambiare quattro chiacchiere con “compagni d’ avventura” ed istruttori, crea un’ atmosfera rassicurante e coinvolgente. Esperienza da ripetersi!

Matteo

La barca a vela è un esercizio di pazienza, di collaborazione, di concentrazione… Ma soprattutto è un esercizio di essenzialità. Si tratta di capire che per quel momento ci sono solo tre cose a cui prestare attenzione, e non c’è spazio per altro: solo il vento, l’acqua, e il tuo equipaggio. 
Nel Progetto del Vento le persone, che magari si conoscono poco e hanno storie molto diverse, diventano subito equipaggio. È questa la magia: pensare alla barca e scoprirsi amici

Gabriele

Grazie a tutti per averci dato la possibilità di vivere un’esperienza unica. Questa giornata al lago ci ha fatto assaporare in prima persona valori come: aiutarsi nelle difficoltà, condividere gli spazi, conoscersi e accettarsi attraverso l’esperienza autentica della barca a vela.

Antonella